Bollettino #2 - Novembre 2023

AGGIORNAMENTI SUL NOSTRO LAVORO E LE NOSTRE PROSSIME USCITE

Si avvicina Natale e siamo nel bel mezzo delle nostre uscite autunnali e invernali. A fine settembre è arrivato Il tempo della Rivolta, il nostro primo gioco da tavolo, che ha già avuto ottimi riscontri. Oltre ad averne distribuite oltre 250 copie, infatti, sono già stati organizzati i primi tornei, uno nella “nostra” Perugia e uno a Milano, entrambi davvero partecipati. A inizio ottobre è poi arrivato Una storia di Vendette, una raccolta di 15 racconti storici, che ha avuto da poco le prime positive recensioni. A inizio novembre sono infine uscite la sesta edizione dei nostri calendari e delle nostre agende che abbiamo deciso di dedicare a storie di lotte, scioperi, rivoluzioni che hanno attraversato la storia. Le stesse che abbiamo voluto raccontare anche attraverso Il tempo della Rivolta.

Ma siamo solo all’inizio…

 

Dall'autodeterminazione della donna al criptoaborto - il dibattito pubblico sulla legge 194

Nei primi giorni di novembre inizierà la campagna “Adotta un libro” per la nostra nuova pubblicazione, “Dall'autodeterminazione della donna al criptoaborto - il dibattito pubblico sulla legge 194”. Come per Oltre la fabbrica dell’esclusione e Il linguaggio della tensione, la campagna “Adotta un libro” permetterà di sostenere la pubblicazione del libro e ricevere in cambio una menzione nei ringraziamenti del volume e una locandina firmata e numerata dall’autrice. 

Il libro ci aiuta comprendere l'importanza dell'analisi del linguaggio intorno al tema dell'interruzione di gravidanza in Italia. Il frasario usato dai mezzi di comunicazione ha giocato e gioca un ruolo cruciale nel plasmare l'opinione pubblica, poiché determinate parole o codici possono influenzare notevolmente la percezione e i sentimenti con cui le persone si interfacciano a questo argomento. Non bisogna sottovalutare come alcuni gruppi politici, attraverso svariati strumenti, cerchino di utilizzare un linguaggio che criminalizza l’interruzione di gravidanza e stigmatizza le donne che scelgono tale percorso. Come dimostra questo testo, anche a distanza di oltre cinquant'anni dall'approvazione della legge 194, infatti, permangono all’interno di alcuni canali terminologie e posizioni reazionarie che sono terribilmente simili a quelle degli anni ‘70.

Usare un linguaggio scevro da pregiudizi e adeguato alla tematica è invece fondamentale nel far convergere il dibattito pubblico sulla tutela dei diritti delle donne e sulla loro autodeterminazione.

Anche per questo libro, come per gli altri della collana, l’introduzione è stata firmata da una persona da tempo impegnata sulla questione oggetto della pubblicazione, in questo caso il diritto all’aborto. Ringraziamo quindi Federica Di Martino, psicologa e divulgatrice scientifica, che da anni si occupa di fare corretta informazione sull’interruzione di gravidanza e sulle leggi ad essa connesse tramite il progetto IVG - ho abortito e sto benissimo.

 

Non esistono gli individui, esiste la società - Una raccolta degli esperimenti e degli studi delle scienze sociali che hanno fatto la storia

“Non esiste la società, esistono solo gli individui”. Nessuna frase meglio di questa, pronunciata da Margaret Thatcher, identifica perfettamente uno dei cardini dell’ideologia neoliberista: quello per cui l’unico metro con cui giudicare i comportamenti umani è la responsabilità individuale. Una visione che tende a negare costantemente il fatto che l’uomo sia un animale sociale e che tutte le sue azioni, come ci insegnano le scienze umane, vadano studiate, analizzate e valutate all’interno dei contesti che le influenzano, le normano e le producono.  

La psicologia sociale, in particolare, può aiutarci a comprendere quali caratteristiche e situazioni rendano le persone specificatamente sensibili all’influenza sociale. 

In questo libro, il cui titolo - provocatoriamente - ribalta l’asserzione della “lady di ferro”, sfidiamo l’idea che i comportamenti umani siano esclusivamente il risultato di scelte personali. Viceversa, attraverso il racconto di alcuni esperimenti e studi celebri sottolineiamo il ruolo cruciale che aspetti come il conformismo, l’autorità, le dinamiche di gruppo e gli stereotipi hanno nello sviluppo di determinate dinamiche. 

Solo comprendendo l’origine dei nostri comportamenti, infatti, potremo pensare di modificarli al fine di migliorare la società in cui viviamo.

 

Verso Natale, e oltre!

Ad oggi, sono queste le due pubblicazioni previste entro Natale. Detto ciò, stiamo valutando anche un’uscita “last minute”, che si inserisca bene nel periodo natalizio e che sia allo stesso tempo adatta a un pubblico giovane e di valore dal punto di vista del profilo storico. 

Possiamo però dire con totale certezza che a inizio 2024 uscirà un libro realizzato in collaborazione con Laboratorio Lapsus, un collettivo di storici milanesi con il quale collaboriamo dal 2018. Si tratterà di una Storia della criminalità organizzata e dell’antimafia sociale, con l’obiettivo di fornire uno strumento divulgativo che faciliti la comprensione di certi fenomeni criminali e che al tempo stesso non sia appiattito su una narrazione istituzionale che distorce e spesso dimentica le figure non appartenenti allo Stato che hanno lottato contro le mafie. 

Il libro affronterà la storia della mafia, della ‘ndrangheta e della camorra da una prospettiva nuova, indagando il fenomeno dal punto di vista storico ma anche con approfondimenti legati a tematiche specifiche. L’uscita è prevista per febbraio 2024.

 

La battaglia della memoria: in arrivo il quarto documentario sulle lotte bracciantili nel mantovano.

Come anticipato è uscito il quarto documentario della Battaglia della Memoria, che avevamo presentato nel primo bollettino. Dopo Prato, Colorno e Perugia ci spostiamo nelle campagne nei dintorni di Mantova, teatro di una grande tensione tra braccianti e agrari nel secondo dopoguerra, tensione culminata nell’uccisione di Vittorio Veronesi. Lo troverete gratuitamente su YouTube e sulle principali piattaforme di podcasting a partire da inizio novembre.

 

Veniteci a trovare!

Tra novembre e dicembre avremo vari appuntamenti in giro per l’Italia, dove presenteremo Una storia di Vendette e le nostre altre uscite.

  • Perugia - Venerdì 10 novembre - Piazza Grimana (Mercato del venerdì), nel pomeriggio lettura di storie tratte da C’era una Ri(volta)
  • Domenica 12 novembre - Pescara - SCUMM, Via Delle Caserme 38
  • Sabato 18 novembre - Roma - ExSnia, Via Prenestina 173
  • 15/16/17 dicembre (data da confermare) - Firenze - CSA Next Emerson, Via di Bellagio 15

Bollettino #2 - Novembre 2023

Torna al blog